Google+ Followers

martedì 24 marzo 2015

Interrogazione sul campino



Purtroppo non è stata ritenuta urgente.
Invece sarebbe stato corretto informare la popolazione e creare assemblee pubbliche prima di dare in gestione per 20 anni uno spazio che era pubblico e non costava all'amministrazione....

Vogliamo delle risposte! 


M5S interrogazione 2015/4

                Al Presidente del Consiglio Comunale di San Giuliano Terme
                                               Al Sindaco
                                               A tutti i Consiglieri comunali

INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE - Urgente
OGGETTO: 
Chiusura e lavori sulla porzione di area di verde pubblico adiacente gli impianti sportivi Bui, denominato dagli abitanti di S.G.Terme “campino”.
La presente interrogazione viene presentata secondo gli articoli 24 comma 5, nonché art. 35 comma 4. del regolamento comunale, cioè almeno 24 ore prima del Consiglio Comunale, dal gruppo consiliare del Movimento Cinque Stelle San Giuliano Terme e denota il carattere di urgenza in base all’art. articolo 24 comma 5. del regolamento comunale in quanto è di ieri, venerdì 20 Marzo l’avvio materiale dei lavori e della chiusura dello stesso campino ai cittadini.
Tale urgenza è richiesta in quanto occorre, a nostro giudizio, informare la popolazione di San Giuliano Terme sull’attività dei beni pubblici.
Infatti, 
CONSIDERATO che 

per altri progetti che riguardavano il verde pubblico come, ad esempio, il Viale Boboli, è stata realizzata una assemblea pubblica.
   Mentre per il “campino”, il sig. Sindaco è stato invitato ad un evento insieme al gestore Nusca, ma al momento non sono state realizzate assemblee pubbliche con la cittadinanza per informarla. 

VISTO che non vi è stata alcuna informativa da parte dell’amministrazione comunale nei giorni scorsi, nè attraverso mezzi stampa, nè attraverso le pagine web

CONSIDERATO inoltre che nei giorni scorsi abbiamo appreso e verificato che il “campino” di San Giuliano Terme è stato recintato e sono cominciati dei lavori di cui la cittadinanza non è stata informata. 

VISTA l’intenzione di Codesta Amministrazione di procedere alla chiusura dello stesso e alla sua gestione secondo le delibere ultime,


VISTA la mancata convocazione in merito della relativa commissione all’urbanistica (Commissione 3)



CIO’ PREMESSO  avremmo bisogno di ulteriori chiarimenti nel merito e nel metodo e per questo

iIl gruppo consiliare del Movimento Cinque Stelle San Giuliano Terme, con la presente


CHIEDE

AL SINDACO ED ALLA GIUNTA DI RIFERIRE URGENTEMENTE IN CONSIGLIO COMUNALE




Se il bando risulta essere pubblicato sull’albo on line del Comune di San Giuliano Terme o se è stato cancellato come da normativa

Se è possibile averne copia cartacea in commissione urbanistica, convocata per il 24 Marzo p.v.. Infatti, pur non essendo in oggetto relativo alla stessa, sarà così possibile la  consegna e prenderne visione;

 oppure si richiede che in alternativa, la consegna del materiale cartaceo sia possibile in seduta del Consiglio Comunale, per la sola parte attinente agli elaborati come schede tecniche e relazioni, mentre si attente risposta orale in Consiglio Comunale per i restanti quesiti.       

Se è possibile averne copia digitale, come previsto già in molti comuni dotati di regolamentazione interna per trasmettere ai consiglieri il materiale in formato digitale.

Se in base alla legge Regionale n° 6 del 3 gennaio 2005 articolo 3 comma c’ è stata rispettata la differenziazione di  procedure di selezione 

se nella delibera del 22.04.2014 che parla di un campo B sono stati rispettati i criteri di bando, che non è modificabile con una delibera.

Se  in base alla legge Regionale n° 6 del 3 gennaio 2005 articolo articolo 3 comma e è stata valutata appropriatamente l’esperienza radicata sul territorio


 se  l’area interessata dai lavori corrisponda effettivamente agli elaborati e mappa allegata al bando;


se la delibera del 22.04.2014 preveda degli allegati che ne indichino con precisione l’area e se questi sono stati allegati come elaborati in sede di delibera, poichè non vengono citati;

quali saranno i tempi previsti di chiusura dell’area che comprende il “campino”, il parcheggio e le aree limitrofe delimitate; 

se esista un cronoprogramma dei lavori e della loro conclusione;


se sia previsto l’abbattimento degli eucalipti e cipressi , secondo la normativa forestale, al limite dell’area dei lavori e se per questo sia stata prodotta valutazione tecnica e se è possibile averne copia;


se per l’abbattimento degli alberi all’interno della zona sia stata effettuata valutazione dell’agronomo del comune e se è possibile averne copia;

Se verrà corretta la cartellonistica dell’impresa che sta effettuando i lavori, in quanto mancano:
            i tempi di inizio e di fine lavori, i dati del progettista, del direttore del cantiere e del 
            responsabile della sicurezza, nonchè il numero della pratica edilizia;

se verrà eliminata la porzione di rete non delimitante che insiste in parte sul parcheggio e in parte sull’aiuola adiacente l’area dei lavori e che crea problemi di sicurezza; 
        

se esista una relazione tecnica che indichi la valutazione e la scelta del prato sintetico, quali siano stati i parametri di scelta in sostituzione di quello naturale, così come avviene in ogni consiglio comunale o nella relativa commissione urbanistica, affinchè tale scelta sia resa nota alla comunità;


se è possibile avere copia della valutazione del costo dell’opera completa della realizzazione del prato sintetico;

Se esistano delle penali nel caso in cui il Comune proceda all’annullamento della delibera e in quali parti del bando, della convenzione o del protocollo d’intesa vengano indicati;





Se oltre agli oneri sia prevista l’installazione di una corretta segnalazione (anche notturna), necessaria per prevenire eventuali incidenti e rendere edotti i mezzi e pedoni dal vincolo stradale;

se sia possibile avere copia autorizzazione edilizia;

Se l’area dei lavori adiacenti agli impianti sportivi “G. Bui” sia oggetto di tassazione e quindi si renda necessaria domanda di occupazione del suolo pubblico ed il pagamento da parte della societa’ stessa della Tosap;

se nell’attuazione di tali lavori si sia tenuto conto della volontà popolare contraria espressa da più comitati di cittadini e residenti, nonchè della raccolta firme.

CHIEDE inoltre che l’assessore all’urbanistica, egr. sig. Becuzzi, venga a riferire in commissione Urbanistica, richiedendo con ciò che il tema “campino” venga posto all’ordine del giorno della commissione Urbanistica stessa.

San Giuliano Terme, 23 Marzo  2015


Gruppo Consiliare
Movimento Cinque Stelle San Giuliano Terme 

A.Giuliani, G.Marrocu, S.Minucci
   
Posta un commento